CAPOLONA_1
CAPOLONA_2
CAPOLONA_3
CAPOLONA_4
CAPOLONA_5
CAPOLONA_1
CAPOLONA_2
CAPOLONA_3
CAPOLONA_4
CAPOLONA_5

CAPOLONA


Modernità e tradizione si uniscono nel paese immerso tra dolci colline. Situato sulla riva destra dell'Arno, il territorio del comune di Capolona è costituito da una serrata schiera di colline propaggine meridionale del Pratomagno. Le colline, nel loro dolce degradare, terminano a ridosso della sponda destra dell'Arno in cui si trovano gli antichi villaggi di Lorenzano, Caliano, Vado e Castelluccio nelle cui vicinanze si trova il borgo di S. Margherita con strutture medioevali. Quasi sulla riva del fiume, si trova la Pieve di Santa Maria Maddalena a Sietina, la più importante emergenza storico artistica del territorio comunale, costruita agli inizi dell'XI secolo lungo un'antica strada romana. Si presenta attualmente con un impianto orientato a tre navate concluse da tre absidi; le pareti interne conservano affreschi gotici e rinascimentali di pregevole fattura. Dall'abitato di Pieve S. Giovanni il panorama spazia dalla cima dell'Alpe di Catenaia fino alle colline del Chianti. Al centro dell'abitato si erge l'antica Pieve al cui interno si conserva un bellissimo crocifisso di fattura trecentesca. Bibbiano, ubicato sul dolce degradare di un colle è interessante per l'impronta ancora evidente del suo passato, infatti, nonostante le trasformazioni, ha mantenuto buona parte della cinta medievale, evidenziando una linea sobria ed austera. A levante di Bibbiano si trova Ponina, curtis in epoca Longobarda.A poco distanza è possibile riconoscere le rovine dell'antico castello di Belfiore. La chiesa di Cenina, dedicata a S. Lucia conserva un dipinto ad olio, opera di scuola toscana databile tra la fine del XVII e l'inizio del XVIII. Capolona si conferma oggi un centro industriale ed artigianale di aspetto moderno.


Capolona English version


Modernity and tradition merge in this quaint hillside town Situated on the right bank of the Arno river, the municipality of Capolona encompasses a close formation of hills that make up the southern spurs of the Pratomagno. The hills slope gently down to the right bank of the Arno, where the centuries-old villages of Lorenzano, Caliano, Vado and Castelluccio are located. The village of Santa Margherita, with its medieval buildings, is a short distance from Castelluccio. Almost on the riverbank is the Church of Santa Maria Maddalena a Sietina, the most important historical and artistic feature in the area, built along an old Roman road in the early 11th century. The church features a nave and two aisles terminated by three apses. The interior walls are covered with excellent Gothic and Renaissance frescoes. From the village of Pieve San Giovanni, the eye roams from the crest of the Alpe di Catenaia to the hills of the Chianti. At the centre of the village stands the old parish church, which houses a superb 14th-century crucifix. Bibbiano, located on a gently sloping hill, is an interesting place because of the clear signs of its past that are still visible today. Despite its transformations, Bibbiano has retained much of its medieval wall, which exhibits sober, austere lines. East of Bibbiano is Ponina, calledCurtis under the Lombards.The ruins of the ancient castle of Belfiore can be seen a short distance away. The church of Cenina, dedicated to Santa Lucia, preserves an oil painting, a work of the Tuscan school, which dates back from the late 17th and early 18th centuries. Capolona is a modern-looking town with some light industry and crafts. Source: Consorzio Casentino Sviluppo e Turismo

 Possiamo aiutarti?