Castello di Poppi_1
Castello di Poppi_2
Castello di Poppi_3
Castello di Poppi_4
Castello di Poppi_5
Castello di Poppi_1
Castello di Poppi_2
Castello di Poppi_3
Castello di Poppi_4
Castello di Poppi_5

Castello di Poppi


Il Castello di Poppi, icona storica del Casentino, con la sua struttura imponente e ben conservata nei secoli, si erge maestoso in uno dei borghi più belli d'Italia. Furono i Conti Guidi a volerne l'edificazione nel XIII secolo e e si suppone che la parte più antica del maniero medievale sia opera di Lapo di Cambio mentre la più recente, edificata intorno alla fine del XIII secolo, è attribuita al più noto Arnolfo. Teatro della storica battaglia di Campaldino tra guelfi e ghibellini, avvenuta l'11 giugno 1289, il Castello ha subito nel tempo numerosi rimaneggiamenti ma è giunto ai giorni nostri in perfetta integrità. Visitabile tutto l'anno, ospita una straordinaria biblioteca con oltre 25mila volumi e 800 manoscrtti, fondata dal Conte Rilli Orsini nel 1828. Si può visitare anche la torre campanaria, dalla cui sommità si può ammirare una splendida visuale sulla valle del Casentino e le antiche prigioni del Castello. Da non perdere una visita alla cappella, dove si trova uno splendido ciclo di affreschi di Taddeo Gaddi del XIV secolo, che raffigura le storie della Vergine e San Giovanni.


Poppi Castle_1
Poppi Castle_2
Poppi Castle_3
Poppi Castle_4
Poppi Castle_1
Poppi Castle_2
Poppi Castle_3
Poppi Castle_4
Poppi Castle_5

Poppi Castle


Poppi Castle is an historical icon in the Casentino area. Its imposing structure has weathered the elements well over the centuries and it still stands tall and majestic over one of the most beautiful towns in Italy. It was the Conti Guidi family who built the castle in the XIII century although there is some disagreement between historians over who was responsible for the castle's design. It seems that the most ancient part of the castle was built by Lapo di Cambio, while the most recent parts (that date to the XIII century) were built by the famous Arnolfo. The castle was part of the battle ground during the well known battle of Campaldino between the Guelphs and the Ghibellines on the 11th June 1289. Despite various renovations, the castle as we see it today has changed little since it was first built. It is open all year and boasts a library with over 25 thousand items. The library, which was founded by Count Rille Orsini in 1828, has over 800 manuscripts alone. The bell tower, with its fantastic view over the Casentino countryside, is also open to the public. Visitors can see the castle's ancient dungeons and the chapel with its XIV century fresco cycle by Taddeo Gaddi, which tells the story of the Virgin Mary and Saint John.


 Possiamo aiutarti?